Pooh - Rassegna Stampa Anni '80 - Anno 1989 - 2° parte

Nota

Cliccando sulle miniature si aprirà l'articolo in un pop-up grafico.

Anno 1989

13 luglio 1989 - Testata sconosciuta - N°183 - "In seimila ad applaudire i verdi Pooh!", di Noemi Romeo

13.07.1989 - Testata sconosciuta - N°183 - In seimila ad applaudire i verdi Pooh!, di Noemi Romeo

Sembrava un'astronave il palco dei Pooh. Un'oasi di tecnologia avanzatissima, dove nulla è stato lasciato al caso [...].
Può sembrare ripetitivo descrivere i giochi di luce e gli effetti speciali di «Concerto per un'Oasi», prima data del tour italiano, patrocinato dal ministero per l'Ambiente e con la collaborazione del Comune di Torino, che i Pooh hanno inaugurato ieri ieri allo Stadio Comunale. Forse perché soltanto sei mesi fa molti di coloro che ieri erano stipati nella curva Maratona li avevano già visti al Palazzetto dello Sport, in occasione di una tournée promozionale, composta soltanto da sei date, cui si era aggiunta un'iniziativa organizzata in collaborazione col WWF.
[...] Nubi colorate, fumi bianchi che per due ore hanno creato un'atmosfera magica, e luci multicolorate di ogni tipo: laser verdi come il colore dell'erba hanno dato corpo a forme geometriche proiettate sugli spettatori, e pedane mobili appese al soffitto hanno accompagnato ogni esecuzione con effetti particolari e suggestivi [...].
La natura, l'ecologia, l'ambiente. Tre parole che ormai nei concerti dei Pooh, da due anni, sono diventate un simbolo, un messaggio da diffondere. Il titolo del tour, che si è aperto davanti a seimila persone, nascoste sotto gli ombrelli e gli impermeabili, non ha bisogno di ulteriori parole: «Concerto per un'Oasi».
«Un'oasi da salvare», come recita uno striscione appeso in curva, «per un presente da dimenticare».
Ed eccolo il presente che si dovrebbe trasformare in un futuro migliore. I Pooh lo descrivono all'inizio dello spettacolo, senza parole, senza musica. Ma con il rumore registrato delle motoseghe, il tonfo sordo di un albero che cade, il cinguettio degli uccelli che diventa sempre più sottile e lontano, fino a scomparire.
Poi una voce fuori campo aggiunge: «Gli alberi sono il sostegno del cielo, se vengono abbattuti il firmamento cadrà su di noi» [...].
«Cinque anni fa», dice Red Canzian [...], «era stata avanzata una proposta di legge allo scopo di creare un parco per la salvaguardia del Po. Sono passati quattro anni e non è stato fatto nulla. I Pooh vi invitano a firmare perché si possa legiferare al più presto» [...].

16 luglio 1989 - Testata sconosciuta - "I Pooh all'Arena, concerto anche se piove"

16.07.1989 - Testata sconosciuta - I Pooh all'Arena, concerto anche se piove

Concerto dei Pooh [...] questa sera alle 21:30 all'Arena civica [...]. I cancelli si aprono alle 19, i biglietti costano 22.500 lire.

18 luglio 1989 - La Repubblica - "Sono ecologici e romantici i Pink Floyd all'italiana", di Enzo Gentile

18.07.1989 - La Repubblica - Sono ecologici e romantici i Pink Floyd all'italiana, di Enzo Gentile

[...] i Pooh, che per il loro tour estivo, Concerto per un'oasi, hanno ottenuto il patrocinio del ministero per l'Ambiente [...].
Gli inni storicizzati vengono ribaditi di anni in anno, con gli ultimi successi tempestivamente aggiunti: e l'involucro, così come la sostanza, non ammettono sorprese, nella confezione ricca e un po' pacchiana di effetti luminosi e laser a profusione.
Con le dovute proporzioni sono loro i Pink Floyd italiani, detto senza intenzioni provocatorie: le differenze abissali sono quelle di vent'anni fa, quando Waters, Mason e compagni stupivano il mondo, mentre Facchinetti e compagnia cantante già distribuivano a piene mani confettini ad alto concentrato melodico [...].
I settemila piombati all'Arena [...] hanno ammirato la coerenza incrollabile del gruppo che continua rigorosamente a pascolare nei pressi della musica leggera e leggerissima, con il solito riguardo per una forma di populismo da romanticoni [...].
La scenografia è sobria, ben studiata, e sul palco svetta il pianoforte di Facchinetti, con gli altri tutti intorno, Dodi Battaglia, Stefano D'Orazio e Red Canzian [...].
[...] il pianeta-Pooh è ormai una nota a sé nel panorama della canzonetta nostrana, maestoso rimbalzo del gusto all'italiana a cui è quasi impossibile non piegarsi.

19 luglio 1989 - L'Eco di Bergamo - "Contro le alghe usate i Pooh"

19.07.1989 - L'Eco di Bergamo - Contro le alghe usate i Pooh

[...] I Pooh arrivano domani al Lazzaretto (inizio ore 21; ingresso L. 25.000) [...].
Da un paio d'anni a questa parte la famosa band [...] ha sposato le tesi ecologiste e unito la sua immagine ad un'operazione che mira a sensibilizzare l'opinione pubblica sui problemi dell'ambiente. Copertine dei dischi in carta riciclata per salvare qualche albero in più e un impegno fianco a fianco col WWf [...].
Lo scorso anno i quattro ex ragazzi sono persino andati nelle scuole a dialogare con i giovani sulla scottante questione ed il WWf ha dichiarato che grazie a questo intervento sono aumentate le adesioni all'associazione ambientalista [...].
«Concerto per un'oasi» è la denominazione del nuovo tour patrocinato dal ministero per l'Ambiente che vedrà il coinvolgimento dei Comuni ospiti, ma è anche il titolo di uno strumentale inedito i cui proventi andranno al Wwf. Il pezzo è anche inserito nell'ennesima raccolta si successi che i Pooh hanno da poco licenziato. «Un altro pensiero» è una sorta di viaggio nei sentimenti di questo gruppo fortunato [...].

Rassegna Stampa Anni '80 - Anno 1989 - 1° parte