I Dossier di iPooh.it - "Parsifal"

Dossier "Parsifal i 40 anni": Lei e lei - Domenica 15.09.2013

Rigo di spartito

  • Testo: Valerio Negrini
  • Musica: Dodi Battaglia
  • Voce solista: Roby Facchinetti
  • Timing: 3:10 ca.

Lei
era amica anche mia
sapeva cosa dirti quando tu
senza ragione eri contro di me
No
non nascondo che io
a volte ero turbato un po' da lei
forse la desiderai
Ma c'eri tu
nella vita mia
senza riserve avevo scelto te
la tua
trasparente e ostinata ingenuità
l'incoscienza dell'età
Ma immaginai
che guardando lei
temendo fosse il suo confronto in te

potesse
svegliarsi la donna che tu sei
ciò che mi piaceva in lei
io sperai fluisse in te
Sai
fu l'abisso per me
la sera che dicesti "Vattene!"
eri calma più che mai
Ma ciò che poi
mi ferì di più
fu quando
chiesi: "Ma perché? Per chi?"
Guardai
dietro a te in un sorriso c'era lei
in silenzio vi guardai
ciò che vuoi, ma questo mai

 

I PoohDelle dieci canzoni registrate nelle session di "Parsifal", tutte a firma di Valerio Negrini (allora unico autore dei testi dei Pooh), per le musiche due recano la firma della coppia Facchinetti - Battaglia. Il chitarrista di Bologna aveva esordito come autore nell'album precedente, "Alessandra" del 1972, mentre nell'LP del 1973 sono due i brani a portare unicamente la sua firma come compositore. Tutte le altre musiche dell'album sono accreditate a Roby Facchinetti, ma per quei meccanismi conosciuti solo agli appartententi di un gruppo, entrambe le canzoni di Battaglia (l'altra è "La locanda") vennero affidate alla voce del bergamasco.
"Lei e lei" è una lenta ballata pianistica in 4/4 (Battaglia sembra prediligere particolarmente la composizione su questo strumento, come dimostrerà ampiamente anche in seguito) in tonalità di SOL maggiore ed ha almento un paio di particolarità mai adeguatamente valorizzate.
Negrini tesse una trama semplice, in cui il protagonista imbastisce una sorta di gioco innocente nella coppia con lo scopo di far ingelosire la sua donna, facendole credere di provare interesse per una loro comune ed intima amica e quindi mettendola in competizione con essa. In altri ambiti la storia ed il suo finale sarebbero potuti apparire grotteschi, ma grazie alla sensiblità del fondatore dei Pooh ed alla particolare atmosfera creata dalla bella composizione di Dodi e dalla voce di Roby, si riesce quasi a percepire l'amarezza e lo stupore dell'uomo, alla fine lasciato dalla sua lei proprio in favore di quella stessa amica.
"Lei e lei" è cronologicamente la prima canzone dei Pooh a parlare di omosessualità, nonostante i quattro artisti abbiano sempre preferito conferire tale peculiarità a "Pierre", pubblicata nel 1976 nell'album "Poohlover". Il tema venne affrontato nel modo garbato di cui Valerio era a capace ed anche a dispetto degli "annacquamenti" che Lucariello imponeva continuamente alle liriche dell'ex-batterista dei Pooh.

"È lo spaccato di un amore saffico. In realtà Valerio avrebbe voluto essere più esplicito, ma Lucariello gli impose dei vincoli precisi". Roby Facchinetti

Nella canzone inizialmente la voce di Facchinetti viene accompagnata dal pianoforte, ai quali si aggiungono in modo prima sommesso e poi via via più presenti gli archi, a partire dalla fine del primo ritornello. La voce di Roby acquista gradualmente profondità per mezzo degli effetti eco, tanto da creare l'illusione che siano presenti anche le altre voci del gruppo: tale condizione venne creata raddoppiando ed elaborando abbondantemente le parti vocali in fase di missaggio da parte del produttore napoletano, facendo sì che "Lei e lei" possa essere considerata la prima vera canzone da solista di Roby, data la totale assenza di tutti gli altri Pooh. Questo fatto contiene in embrione quella che è la filosofia del gruppo, dove non conta il singolo ma il prodotto finale, la musica, il suono del gruppo, senza alcuna velleità da prima donna di alcuno.
Facchinetti in quest'album cominciò a padroneggiare meglio la sua particolare vocalità, esplosa poi sempre più nella sua potenza e capacità espressiva a partire da "Per te qualcosa ancora" del 1974, fino a divenire una delle principali caratteristiche del sound dei Pooh.

Trascino passi disuguali verso casa mia
"Due donne" di Slai

«Dossier "Parsifal i 40 anni": Lei e lei» non termina qui.
Prossimo appuntamento con «Dossier "Parsifal i 40 anni": Come si fa».